Valutare un’azienda e un’opportunità lavorativa: guida pratica per chi cerca lavoro

Quando cerchi un lavoro, è fondamentale valutare attentamente l’azienda e la proposta di lavoro per assicurarti che sia una buona scelta per te.

Esistono siti dove puoi trovare recensioni da parte degli utenti, ma teniamo conto che si tratta di un metodo non completamente attendibile. Qualcuno potrebbe infatti mettere una recensione negativa in un momento di rabbia dopo essere stato escluso da una selezione oppure non essere stato confermato alla fine di un contratto di prova.

Come fare quindi per fare una valutazione più oggettiva?

Il nostro consiglio è: osserva e valuta personalmente, senza pregiudizi.

Ecco alcuni consigli pratici su come farlo.

L’iter di selezione

Chi segue la selezione è cortese nei tuoi confronti?

Durante il colloquio hai avuto spazio per fare delle domande?

Hai ricevuto risposta chiara alle domande fatte?

Se chi conduce la selezione è il responsabile del personale dell’azienda e non un HR esterno, il modo in cui si relazionerà con te durante il processo ti dirà molto del clima che si respira in azienda.

La sede di lavoro

Com’è l’ambiente di lavoro?

Ti sembra accogliente e ben organizzato? Gli spazi sono puliti e ordinati oppure appaiono in disordine e sporchi?

Un ambiente sporco e disordinato distrae, non è una bella immagine per i clienti che lo visitano e trasmette incuria e poca considerazione anche per le persone che lo condividono.

Come sono le persone?

Ti sembrano impegnate nel lavoro o nullafacenti? Sembrano nervose o serene? 

Potresti pensare che un posto dove tutti ridono e parlano sia piacevole da vivere e poi renderti conto che le persone non lavorano, che l’azienda non è realmente produttiva e quindi il tuo stipendio è a rischio.

Le risate e le chiacchiere non sono necessariamente sintomo di “buon ambiente”. Un ambiente “sano” è, prima di tutto, produttivo!

Hai mai visto persone nullafacenti felici? Di solito non lo sono. La soddisfazione e la fiducia in se stessi viene data da un progetto concluso, da un lavoro ben fatto, dal sapere che si è fatto il proprio dovere.

In un contesto di questo tipo troverai persone che si muovono con sicurezza, collaborano, si prendono cura delle attività che svolgono e dello spazio che occupano, mantenendolo ordinato e pulito. Se l’ambiente è positivo, i collaboratori presenti cercheranno di fare bella figura, ti saluteranno quando arrivi e si adopereranno per aiutarti se sarai la persona scelta.

La proposta di lavoro

Il momento in cui si riceve l’offerta è emozionante!

Però ti mette di fronte alla decisione da prendere e potrebbe non essere facile valutare tutto:

pacchetto retributivo: salario, benefit ed eventuali bonus;

opportunità di crescita: oltre a quelle economiche, valuta la crescita professionale e personale.

Se l’azienda offre formazione, affiancamento e l’acquisizione di maggiori competenze dovresti considerare, proiettandolo nel futuro, il valore complessivo di ciò che ti viene offerto. Non sempre ciò che è più vantaggioso nell’immediato lo è anche nel medio-lungo termine.

Infine, se qualcosa non ti convince fallo presente, chiedi un ulteriore incontro di approfondimento e confronto assicurandoti di comprendere bene l’offerta nel suo complesso.